prevenzione 
 
                 
 
           
 
           
          Consulenza 
 
consulenza
 RIVISTA ONLINE 
 
Rivista scientifica on-line (ISSN: 1828 – 1516) di impostazione cognitivo-comportamentale che raccoglie al suo interno contributi negli ambiti della medicina psicosociale e comportamentale, della psicoterapia, della promozione della salute e dell'intervento psicosociale.
A Roma, in via di Poggio Catino 4, Psicologi e Psicoterapeuti in collaborazione con Medici e Psichiatri offrono un servizio specializzato di diagnosi e  cura per i principali disturbi clinici.
 
  Focus  
  
Quel rumore della vita 
che non vogliamo più ascoltare
di Maria Grazia Calandrone *
(Da CorSera 28/03/2016)
 

È cominciata così: con il divieto inflitto ai bambini di giocare nei cortili dei palazzi. Ne ho provato una grande solitudine, come per una perdita privata: per me il rumore dei bambini ha la stessa dolce allegria del frinire delle cicale in campagna d’estate. Aprivo di proposito la finestra sul cortile, per ascoltare i tonfi delle loro pallonate, le loro guerre, i serissimi insulti e le contestazioni e le risate, improvvise e contagiose. Ovvero il rumore della vita che cresce, il nostro stesso rumore biologico, la conferma della salute, ovvero del futuro, della nostra specie. Adesso, quando apro la finestra, c’è il silenzio di un mondo disabitato. Disabilitato a vivere.  Leggi tutto

 NEWS 
 
Salute e prevenzione
 
CINQUECENTONOVANTA pagine, frutto del lavoro di 180 ricercatori. Alla sua tredicesima edizione, il rapporto Osservasalute 2015 è certamente la più grande raccolta e analisi di dati sullo stato di salute degli italiani e sulla qualità dell’assistenza nelle nostre regioni. Dove la devoluzione ha di fatto delineato sanità diverse, se non per regione almeno per macro-aree del paese. Che Italia viene fuori dal maxi-rapporto dell’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane? Un ritratto di un paese sempre più vecchio, oltre un italiano su 5 ha più di 65 anni, con anziani e grandi vecchi in crescita, e un boom di ultracentenari, triplicati dai 5650 casi del 2002 ai diciannovemila del 2015.